• LOGGIA MASSONICA SIRIO

La Loggia

La Loggia Massonica Sirio sedente all'Oriente di Milano, Italia, è una Loggia all'Obbedienza della Gran Loggia Tradizionale d'Italia (GLTI) praticante il RITO EGIZIO.

CHE COSA FACCIAMO?

RAGGIUNGERE LA LUCE MEDIANTE LA CONOSCENZA.

IL CERCHIO

IL CERCHIO

Il punto geometrico senza dimensioni è un nulla che genera il cerchio estendendosi in tutti i sensi, così come genera la linea quando si muove in un senso unico. Ma a che cosa corrisponde il cerchio così concepito, se non al vuoto spaziale? E’ lo Zero nella nostra numerazione e l’Alchimia ne fa il segno dell’Allume, il sale principio degli altri sali, dei minerali e dei metalli. Questa definizione evoca l’idea della sostanza universale, rarefatta fino all’impercettibilità per costruire l’essenza intima delle cose, il fondamento etereo di ogni materialità. Diluita nel vuoto infinito dello spazio cosmico, questa sostanza, ovunque identica a se stessa, è personificata nella creazione. I greci l’hanno raffigurato come un serpente che si morde la coda, detto Ouroboros, il cui significato è Uno Tutto. E’ il Caos da cui tutto esce e dove tutto ritorna per poi uscirne di nuovo. Nulla che è Tutto, Notte anteriore al Fiat Lux della Genesi. L’iniziativa creatrice si realizza graficamente con un semplice punto all’interno del cerchio. Da questo momento il Caos non è più vuoto informe, poiché un focolaio centrale inonda di vibrazione la luce.

IL TRIANGOLO

IL TRIANGOLO

Gli elementi degli Ermetisti non hanno nulla a che vedere con i corpi semplici della chimica moderna, poiché soltanto le cose elementate ricadono sotto i nostri sensi: gli Elementi possono venire soltanto concepiti. Il loro quaternario determina tutta la materia, senza che essi siano materiali: sono le potenze materializzanti che differenziano il caos imprimendogli le loro qualità, manifestate dal Secco e dall’Umido, dal Freddo e dal Caldo. Perché sono rappresentate da triangoli? Senza dubbio per ricordare la fiamma che si alza a punta: Fuoco, o la coppa pronta a ricevere l’Acqua. L’Aria può essere stata in seguito assimilata al Fuoco reso passivo da un tratto orizzontale, e la Terra considerata come Acqua ugualmente ispessita, appesantita, solidificata. La Croce si combina con il Triangolo per formare il segno dello Zolfo e quello della Grande Opera compiuta. Lo Zolfo è il fuoco realizzatore imprigionato nel nucleo di ogni essere chiamato alla vita. Finché il Mercurio dei saggi non ha soffiato su questo Fuoco, la vita rimane latente. La Grande Opera è compiuta quando l’Acqua animica ha subito la serie completa di distillazioni depuratorie, quando l’anima, uscita vittoriosa dal ciclo delle sue prove, manifesta le sue virtù trascendenti.

IL QUADRATO

IL QUADRATO

Sottomessa all’azione coordinatrice del quaternario degli Elementi, la sostanza caotica indifferenziata rappresentata dal cerchio, si trasforma in materia suscettibile di essere percepita dai sensi fisici. L’opposizione coniugata delle attrazioni elementari forgia ciò che è informe e mantiene l’equilibrio, condizione indispensabile di ogni manifestazione. Il quadrato perfetto implica un equilibrio ideale, che si traduce contemporaneamente nella salute e nella santità, realizzati dall’Adepto che si è forgiato nella impeccabile Pietra Cubica, o meglio ancora, dal Saggio che ha trovato la Pietra Filosofale. La croce segna una conquista, quella dell’individuo vittorioso sulla materialità, tanto che per lui la materia è solo il supporto indispensabile alla manifestazione dello spirito, un’anima che è già diventata celeste. Nel quaternario troviamo la dualità dell’origine, divenuta Fuoco e Acqua; lo spirito che li ha resi coppia, presente con l’elemento Aria; il prodotto della loro tensione all’unità, cioè la Terra. E’ solo su questo piano che i principi precedenti possono essere identificati con gli elementi, poiché solo su questo piano i principi diventano elementi.

Sei pronto a compiere il grande passo?
Bussa

Se ascolti un uomo che si vanta delle sue abilità, dei suoi successi, della sua dignità o della sua posizione nella vita, non rivelargli i tuoi segreti.

— George Oliver —

La Massoneria

La Massoneria Universale è un’istituzione iniziatica che si costituì formalmente nei primi decenni del XVIII secolo. I suoi percorsi e le sue correnti culturali risalgono molto tempo addietro, e si possono collocare entro una più ampia tradizione esoterico iniziatica che si sviluppò nell’età antica del Mediterraneo.

Questo non significa, come molti pensano, che la Massoneria ebbe una origine nell’età antica, ma solo che essa, si può ricondurre a differenti correnti di pensiero che ha fatto proprie in modi diversi. In questo senso, la Massoneria, pur avendo una sua peculiarità esoterica e rituale, si inserisce appieno nel cosiddetto esoterismo occidentale.
Nelle proprie origini esoteriche, iniziatiche, simboliche e culturali in genere, sono presenti concetti e idee facenti parte costitutiva di molte correnti di pensiero: il pitagorismo, l’ermetismo alessandrino, l’alchimia, la Qabbalah, la gnosi, il templarismo, i Rosa-Croce, la teurgia, la magia rinascimentale e le tradizioni greco-romana ed egizia.
Allo stesso modo, in queste origini, sono presenti idee che provengono dalla filosofia liberale seicentesca inglese e da quella illuminista del XVIII secolo.
La Massoneria, pertanto, si può dire che sia il risultato di diverse correnti di pensiero che hanno trovato in essa una nuova ed originale sistemazione in una visione dell’uomo e della società, dentro una forma esoterico ritualistica.
Attenzione però a non confondere quest’unione di conoscenze in maniera erronea, in modo che possa sembrare un’insieme di rituali tali da sminuire la sua opera e la sua portata innovativa, perchè così non è.
Nella Massoneria sono sì confluite diverse tradizioni esoterico iniziatiche, le quali però hanno trovato una nuova forma e una originale maniera di esprimersi nel variegato e infinito modo di pensare propria di quest’età moderna. Lo si potrebbe definire sincretista nella misura in cui possiamo trovare un’origine unica nei vari movimenti di pensiero e tradizioni esoteriche sopra elencate, dai quali è stata tratta l’Unità e l’Origine unica del Tutto.
E’ questo il suo lato originale ed innovativo, perchè unifica diversi punti di vista e pratiche esoterico iniziatiche, congiungendole con una moderna visione dell’Uomo e dell’Umanità, intesa come manifestazione del Divino all’interno della società e del mondo.
In questo contesto, si può affermare che la Massoneria rappresenti la forma più moderna del pensiero e della visione esoterica mondiale, perchè ha tenuto conto degli sviluppi sia del pensiero filosofico occidentale sia di quello scientifico culturale.
E’ solo in quest’ottica che devono essere letti i legami che essa possiede con le diverse tradizioni esoteriche e non, come si potrebbe pensare, ad una mera confluenza priva di alcun significato.
Allo stesso modo è basilare indagare i legami con le diverse correnti esoteriche al solo scopo di approfondire il suo significato esoterico per insediarlo nella cultura attuale per mezzo dei caratteri originali che contraddistinguono la visione e l’approccio esoterico della Massoneria.
Questo cammino, tuttavia, non è per tutti: molti sono i chiamati, pochi saranno coloro che riusciranno a raggiungere la meta.
Approfondendo le scienze tradizionali e compiendo un progressivo percorso di purificazione, il massone che intenda rettamente l’Arte, imparerà a scoprire il mondo che lo circonda con occhi diversi, unendo la propria crescita spirituale con l’Amore per l’Umanità.

Sei pronto a compiere il grande passo?

Bussa

Uomo conosci te stesso.

— Oracolo di Delfi —

Diventare Massone

Tutti gli uomini che abbiano compiuto i ventuno anni (diciotto se figli di Massoni) e siano “liberi e di buoni costumi” possono entrare in una Loggia massonica.
Ciò significa essere liberi da pregiudizi, da rigidi schemi mentali, da legami ideologici, politici o simili che impediscano di aprire la mente ed il cuore alla ricerca della verità ed al rispetto per gli altri. Essere di buoni costumi vuol dire essere moralmente irreprensibili, godere di comprovata buona reputazione in ogni campo, e naturalmente non avere carichi pendenti con la Giustizia profana. Il che è indispensabile per chi si propone la ricerca della verità, il miglioramento di se stessi, il bene e il progresso dell’umanità.
Non esistono criteri di esclusione, né di razza o di religione, appartenenza politica, origine sociale, nazionalità, occupazione, o di età.
Chi si identifica con le idee sociali e filosofiche della Massoneria è il benvenuto, noi tutti siamo esseri umani e dobbiamo cooperare, rispettandoci l’un l’altro ed imparare gli uni dagli altri.
In Massoneria non ci si iscrive come in una qualsiasi associazione, ma si viene cooptati: in altre parole si viene scelti all’interno di una Loggia. Quando un Massone riconosce in qualcuno le caratteristiche basilari, può proporgli l’ingresso in Massoneria badando bene a non forzarne la decisione. Ciò non toglie che questa antica regola soffra limitazioni dovute al mutare dei tempi: se qualcuno, interessato alla Massoneria, ha un parente, amico o collega che conosce personalmente come Massone, può rivolgersi a lui direttamente e chiedergli di essere presentato come “bussante” (simbolicamente, alla porta del Tempio); la tecnologia ha poi fatto il resto, estendendo ulteriormente l’accesso ai contatti web. Ciò impone che il bussante, in qualunque modo si sia presentato alla porta del Tempio, deve essere sottoposto ad un’attenta analisi dei requisiti richiesti dall’iniziazione (deve cioè essere “tegolato” attentamente).

Sei pronto a compiere il grande passo?
Bussa

Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.

— Cagliostro —

Contatti

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject (require)

Your Message

Back to Top